Volver a Prensa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'ultima di Internet: vetrina virtuale per calciatori argentini disoccupati

7 agosto 2001 Articolo messo in Rete alle 20:24 ora italiana (18:24 GMT)

E ora l'Italia si adeguerą?


All'interno:

Articoli precedenti e siti icon


CALCIO, Buenos Aires (CNN) -- Internet ultima spiaggia per i disoccupati, in ufficio come sui campi di calcio. Una sorta di supermercato virtuale dei calciatori. Questa l'idea del sindacato dei giocatori argentini (Faa) per contrastare gli effetti della crisi economica che spinge le societą ad abbassare ingaggi e stipendi, e a ridurre gli organici.

Il tutto nel quadro dal drammatico conflitto generato dai debiti che le societą hanno accumulato nei confronti dei calciatori (80 miliardi di lire) e che ha paralizzato il campionato di calcio locale.

I dati, in effetti, confermano che quest'anno ben 500 calciatori professionisti (l'anno scorso erano 200 in meno) e 80 atleti provenienti dalle giovanili sono senza lavoro.

Quasi tutti sono giovani, molti provengono dalla prima divisione e qualcuno ha avuto esperienze nel calcio europeo, La Faa ha quindi deciso di correre in aiuto degli associati allestendo su Internet una vetrina (www.agremiados.com.ar) che offre alle societą interessate il curriculum professionale, il numero di telefono e l'etą di 114 calciatori argentini rimasti senza opportunitą di giocare.

Altri 75 nominativi sono disponibili all'indirizzo internet (www.elpotrero.com.ar) di Enrique Amarante.

Oltre che svolgere le funzione di ufficio di collocamento il sindacato si occupa anche del mantenimento della condizione fisica dei calciatori senza squadra mettendo a loro disposizione un centro sportivo e un tecnico.

Ora si attende la reazione dell'associazione calciatori italiani, si adeguerą?

Con il contributo di ANSA

Volver a Prensa

El Potrero.com.ar